domenica 23 novembre 2014

Slow Medicine, il tempo giusto per la nostra salute


Autore: Marco Cicconetti
Voglio oggi raccontarvi di questa bellissima iniziativa.
Lo slow medicine sarà quello che slow food è stato per il cibo: una riscoperta della materia depurata dalla brama di risparmiare tempo.
La medicina ha come nucleo centrale il rapporto medico paziente realizzabile mediante un adeguato colloquio. É impensabile costruire un rapporto così stretto, così confidenziale e di reciproca fiducia con uno scambio di convenevoli e domande dicotomiche nel vano tentativo di rosicchiare qualche minuto alla visita.
Purtroppo tirando le somme alla fine invece di risparmiare tempo questo viene buttato dietro prescrizioni di esami ed accertamenti ridondanti che gravano ed intasano un sistema ormai al limite.
Quindi ben venga la slow medicine, la centralità dell'individuo ed il ritrovato rapporto medico paziente.


Per quello che mi riguarda non cambierà molto, sono da sempre un forte sostenitore del dialogo, della comunicazione con la Persona e non con il paziente, malato, assistito o qualunque altro orpello letterario usato in questi o quella rivista o documento al solo scopo di darsi un tono.


Per tutti coloro che fossero interessati a questa iniziativa riporto di seguito il portale ufficiale.

Fonti
Immagine

Articoli correlati
Il 5x1000 tra solidarietà e cultura
I Fattori di Rischio sono come la lotteria
L'importanza di uno stile di vita sano