sabato 4 ottobre 2014

Indivo health, cartella clinica elettronica per utenti nomadi

Indivo è un sistema EMR web-based a cui l'utente nomade può accedere, costruito per gli standard pubblici. E’ una piattaforma per la salute personale molto originale, che permette a un individuo di possedere e gestire in completa sicurezza una copia digitale delle informazioni mediche riguardanti la propria salute ed il proprio benessere.
Indivo è gratuito e Open Source, utilizza standard aperti compresi quelli del progetto SMART ed il sistema è essenzialmente un’inversione dell'attuale approccio alle cartelle cliniche, in quanto la cartella stessa risiede con i pazienti e sono loro a concedere autorizzazioni ad informazioni mediche alle istituzioni, ai medici, ai ricercatori e ad altri utenti.

Il progetto ha le sue radici nel modello Guardian Angel, sviluppato da un team di ricercatori del CHIP (Children’s Hospital Informatics Program) con sede presso il Children Hospital di Boston e affiliato con la Harvard Medical School e il MIT (Massachusetts Institute of Technology), che inizialmente prevedeva la presenza di un tutore automatizzato per gestire i dati sanitari. Recentemente il progetto si è evoluto verso un modello di piattaforma, in cui altre applicazioni sono in grado di connettersi al PCHRI (Personally Controlled Health Record Infrastructure) ed estendere le loro funzionalità di base.

La nuova versione di questa piattaforma PCHRI è Indivo X 2.0.0, disponibile presso questo link e rilasciato nel giugno 2012, rappresenta un importante passo avanti che fornisce una profonda integrazione dei modelli SMART e API (Application Programming Interface) e presenta le seguenti caratteristiche:

  • il codice sorgente rilasciato sotto licenza GPLv3;
  • la documentazione è sotto licenza Creative Commons;
  • i client sono rilasciati sotto licenza LGPLv3.  


Queste cartelle cliniche digitali hanno il potenziale per facilitare numerose applicazioni, come il miglioramento della copertura sanitaria attraverso un maggiore accesso alle cure mediche e la riduzione dei costi sanitari.


Fonti


Articoli correlati