lunedì 21 luglio 2014

Brainstorm per visualizzare “tempeste cerebrali”



Brainstorm è un visualizzatore di immagini mediche Open Source dedicato all'analisi dei dati dell'ElettroEncefaloGramma (EEG), della MagnetoEncefaloGrafia (MEG), della StereoElettroEncefaloGrafia (Seeg) e dell'ElettroCorticoGrafia (EcoG), al fine di visualizzare ed elaborare dati riguardo l'attività elettrica cerebrale.
Nato nel 1990, il software è stato generato principalmente con il sostegno del National Institutes of Health.
Per i medici e ricercatori, il vantaggio principale di Brainstorm è la sua ricca e intuitiva interfaccia grafica, che non richiede alcuna conoscenza di programmazione.
Brainstorm è disponibile in due forme: un'applicazione Matlab, in cui è richiesta la licenza, e una con Java. Entrambi sono disponibili per il download nello stesso pacchetto indipendentemente dalla piattaforma utilizzata (Windows, MacOS, Linux).

Che cosa si può fare con Brainstorm?

Ecco un elenco di alcune delle caratteristiche:
  • Digitalizzare la posizione degli elettrodi EEG e forma della testa del soggetto
  • Leggere i dati dai formati di file più diffusi
  • Accesso interattivo ai file di dati in formato nativo
  • Importa dati in Matlab e li ordina in un database ben organizzato (per studi, soggetti, condizioni)
  • Rilevamento automatico e correzione di manufatti ben definiti utilizzando proiezioni segnale spaziali
  • Mappatura dei dati su superfici 2D o 3D (dischi, vera geometria della matrice di sensori, la superficie del cuoio capelluto, ecc)
  • Genera diapositive e animazioni (esportazione di fogli di contatto, filmati, JPEG, …)
  • Editor di montaggio flessibile, la selezione dei canali e del sensore di clustering
  • Co-registrazione automatica o interattiva con il MEG / EEG sistema di coordinate
  • Ordinamento dei dati da parte del protocollo, soggetto e condizioni / eventi
  • Generazione automatica di script per eseguire un'analisi completa
  • Struttura plug-in flessibile che rende il software facile da estendere

Nota negativa è che non riuscendo a mantenere una versione stabile del software per via dei costi onerosi, è possibile tramite un forum dedicato avvisare gli sviluppatori di qualsiasi bug o crash del sistema, i quali provvederanno quasi ogni giorno a miglioramenti e correzioni.

Fonti
Sito 

Articoli correlati: