venerdì 31 gennaio 2014

LibreOffice 4.2: cosa c'è di nuovo



Il tanto atteso aggiornamento della miglior suite d'ufficio multipiattaforma Open Source è arrivato. The Document Foundation, infatti, annuncia il rilascio della nuova versione di LibreOffice 4.2, che offre nuovi miglioramenti per quanto riguarda le prestazioni e l'interoperabilità, oltre che una migliore integrazione con Microsoft Windows.

Accanto ad una nuova interfaccia utente e al nuovo tema di icone SIFR, ecco alcune delle principali novità:

  • miglioramento dell'interoperabilità di andata e ritorno con Microsoft OOXML, in particolare per DOCX, così come per i vecchi RTF ed aggiunta di un nuovo filtro di importazione per i documenti Abiword e di Apple Keynote;
  • grande operazione di refactoring del codice a cui è stato sottoposto calc, che ha portato ad un radicale miglioramento delle prestazioni, specialmente per il calcolo dei valori delle celle e l’importazione di fogli elettronici XLSX grandi e/o complessi, attraverso il supporto OpenCL;
  • semplificazione della finestra di dialogo d'installazione e capacità di gestire centralmente e bloccare la configurazione con oggetti Group Policy Objects tramite Active Directory;
  • miglioramento dell'integrazione con Windows 7 e 8, con le miniature dei documenti aperti ora raggruppate per applicazione ed un elenco dei documenti recenti visibili sulla barra delle applicazioni;
  • nuova finestra di configurazione Expert, aggiunta alla scheda Opzioni Avanzate, che sarà molto apprezzata dagli utenti esperti e dalle imprese;
  • nuova schermata di avvio che consente un migliore utilizzo dello spazio disponibile (anche sui netbook), avviando documenti, fogli di calcolo, ecc, molto più velocemente grazie ad un'anteprima degli ultimi documenti ODF.

Per ulteriori approfondimenti vi rimando al link delle nuove funzionalità e correzioni.

Fonti:

Articoli correlati: