martedì 9 luglio 2013

Eliodomestico: il depuratore opensource

Finora abbiamo parlato di progetti open riferiti al software, i prodotti open-source; oggi invece parleremo di uno strumento open-hardware: l'eliodomestico.

L'eliodomestico è un distillatore ad energia solare ideato di Gabriele Diamanti, i cui progetti sono stati rilasciati sotto licenza CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.0 Generic License.
Pensato e sviluppato per i paesi in via di sviluppo, dove ancora oggi l'approvvigionamento idrico è un serio problema per la sopravvivenza, il risultato è un apparecchio economico, di elevata efficienza e di semplice manifattura e gestione.
I costi di produzione si aggirano attorno ai 50$ mentre apparecchi dello stesso tipo sono commercializzati a 100$ o più.

Come detto l'efficienza è una delle caratteristiche distintive; infatti l'eliodomestico permette di depurare circa 5l d'acqua al giorno contro i 3l mediamente prodotti da apparecchi concorrenti.
Un occhio di riguardo è stato posto sulla riproducibilità del progetto. Infatti un apparecchio, se pur economico ed efficiente, se difficilmente riproducibile o facilmente deperibile sarebbe stato di scarsa utilità nelle zone remote del pianeta. Per questo si è puntato ad un progetto semplice, facilmente realizzabile e che non richieda particolari manutenzioni. Sono stati così scelti materiali come la terracotta, plastica riciclata e zinco, tutti facilmente reperibili e plasmabili; la solidità, l'assenza di combustibili e di componenti elettroniche rendono la gestione e la manutenzione del prodotto semplice e ridotte ai minimi termini.

Ma come funziona l'eliodomestico?

Nel modo più semplice del mondo ed è proprio la semplicità il suo punto di forza.
Infatti è costituito da due vasche, una inferiore nella quale viene versata l'acqua contaminata ed una superiore dove si raccoglie l'acqua depurata; sfruttando i raggi del sole l'acqua evapora dal primo recipiente per poi essere raccolta mediante condensazione nel secondo.

Per chi volesse approfondire l'argomento o sostenere il progetto lascio qui il link dell'autore: http://www.gabrielediamanti.com/projects/eliodomestico


Articoli correlati:
Open Hardware, quando la condivisione si può toccare per mano
Open Source Ecology, base dello sviluppo sostenibile